Don Luca Perri in onda su Radio Jobel a Preti in radio

È stato don Luca Perri, parroco della Cattedrale originario di Dipignano, il dodicesimo ospite di Roberto De Cicco a “Preti in radio”. “Fin da piccolo ho sempre vissuto nella parrocchia – ha raccontato don Luca. A 11-12 anni avevo già le chiavi della chiesa, anche se fu determinate l’arrivo di un sacerdote guanelliano che, insieme ad altri tre amici, ci coinvolse sempre di più nelle attività con i ragazzi e, per quanto mi riguarda, anche nel servizio liturgico che fin da allora divenne una mia passione”. Fu infatti una chiamata quella che vide don Luca recarsi all’altare per servire messa. “Non so perché scelsero proprio me durante quella celebrazione, ma da allora l’amore per la liturgia mi ha sempre accompagnato”. Da lì il racconto si è spostato agli anni di seminario minore ad Alberobello in Puglia in un istituto gestito dai guanelliani. “Dopo quegli anni molto belli, anche se lontano dalla famiglia, tornai a Catanzaro prima e poi inaugurammo il nuovo seminario a Rende. Sono stati anni belli e di studio intenso ai quali si aggiunse la bellissima fatica di accompagnare l’allora vescovo monsignor Agostino per le celebrazioni liturgiche durante le quali curavo gli aspetti legati al cerimoniale”. 

Poi il ricordo dell’ordinazione diaconale “nel giorno dell’anniversario della scomparsa di don Dino, il sacerdote guanelliano che da ragazzo mi fece innamorare di Gesù e con il quale rimasi sempre in contatto”. Da lì i ricordi sono volati all’ordinazione sacerdotale, all’emozione di quelle settimane ed all’importante e delicato compito che dopo quel giorno sarebbe iniziato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.