Don Gaetano Federico ospite di Roberto De Cicco a “Preti in Radio”


La nona puntata di “Preti in radio” ha avuto come ospite ai microfoni di Roberto De Cicco don Gaetano Federico parroco della parrocchia Sant’Antonio Corigliano Calabro. Il sacerdote della diocesi di Rossano-Cariati, che collabora da qualche mese con il Settimanale diocesano Parola di Vita, è stato il primo ospite non diocesano a raccontarsi nel format radiofonico.

 Il racconto della sua chiamata al sacerdozio è iniziato con la spinta del parroco che a 12 anni lo invitò a dare una mano in parrocchia. “Ricordo quello quasi come l’ingresso ufficiale – racconta don Gaetano- perché insieme ad un mio caro amico iniziammo a servire messa e a collaborare a tante iniziative parrocchiali”. Dalla parrocchia agli anni di studio “durante i quali, soprattutto alle superiori veniva spesso indicato come il ‘prete’ della situazione. Ciò però non mi impediva di vivere bene le amicizie e i rapporti con ragazzi e ragazze che spesso si rivolgevano a me per il mio carattere pacato e la capacità di ascolto”. Finiti gli studi don Gaetano decise di entrare in seminario dove continuare gli studi e dare un seguito alla chiamata sacerdotale. “La mia scelta non fu facile, pregai tanto e chiesi al Signore un segno spirituale che dipanasse i dubbi che avevo. Segno che arrivò una sera mentre ero in preghiera nel Duomo di Rossano. I miei genitori ed i miei nonni, con i quali avevo passato tanti anni della mia infanzia, furono felici della mia scelta”.

Poi il racconto degli anni vissuti in seminario, le nuove amicizie, la nuova vita e le tante esperienze fatte. “Ricordo ancora l’emozione dell’ordinazione e, il giorno dopo, la prima e la seconda prima messa che feci nella mia parrocchia”. Il racconto si è concluso con gli aspetti legati ai primi anni di sacerdozio, su come continuare a coltivare le proprie passioni -su tutte Totò e il calcio -e la bellezza e le difficoltà di svolgere un ruolo così delicato nella comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.