Preti in radio. L’uomo sotto la tonaca

Quello del sacerdozio è un dono che trasforma la vita giorno dopo giorno. Quello del prete è un servizio per la Chiesa e per la vita dei fedeli che ogni giorno si trovano in contatto con lui.
Ma sotto quella tonaca c’è un uomo, una persona con i suoi talenti, la sua fede, le sue passioni personali, le sue gioie, il desiderio di missione, ma anche con le sue difficoltà, le sue ferite e i suoi momenti di sconforto.

Ogni sacerdote prima di esserlo è quindi un uomo. È di quell’uomo che vogliamo parlare all’interno del nostro programma. “Preti in radio: l’uomo sotto la tonaca”(in onda ogni martedì alle 15) non vuole quindi essere un contenitore, ma uno spazio dove raccontarsi, dove ritornare a quei giorni di gioia, pace e libertà durante i quali si è deciso di donare la propria vita al Signore. Nei momenti “decisivi” che hanno preceduto e accompagnato quel “sì”, per raggiungere quel centuplo quaggiù di cui Gesù parlava ai suoi discepoli.

Uno spazio quindi dove raccontare le esperienze giovanili, il rapporto con amici e famiglia, le passioni, le letture, gli hobbies e di come sia cambiata la vita dopo quel meraviglioso giorno. Quindi non solo il prete che deve avere il “sapore di Cristo” ma l’uomo che è stato prima e che, per tanti versi, continua ad essere ancora attraverso il suo prezioso servizio.
Uno spazio che avrà al centro storie di fede, aneddoti simpatici, cadute, risalite, passioni… tutto raccontato dai diretti protagonisti per svelare, ancora oggi, quel segreto che porta l’uomo ad abbracciare con tanto amore la croce di Cristo senza rinunciare però, a continuare ad essere “solo” un uomo.

I commenti sono chiusi